facebook

BACOLI/Area Marina Protetta Baia: Guardia Costiera sequestra reti illegali

Area Marina Protetta Baia, Guardia Costiera intensifica controlli e sequestra reti illegali

Nell’ultimo weekend gli uomini dell’Ufficio LocaMare di Baia a bordo della motovedetta CP 711 della Guardia costiera, in collaborazione con il 2° Nucleo Subacqueo Guardia Costiera di Napoli, coordinati dal superiore Ufficio Circondariale Marittimo di Pozzuoli sotto la Direzione del Reparto operativo della Direzione Marittima della Campania, durante l’attività di sorveglianza ha individuato e sequestrato 2mila metri di reti da pesca all’interno dell’Area marina protetta di Baia, nei pressi del Castello di Baia.

La rete era allocata e tenuta a pelo d’acqua con strumenti di fortuna si estendeva pericolosamente per tuta la sua lunghezza.

L’impegno per la tutela dell’ambiente marino e costiero è tra le priorità del corpo delle Capitanerie di Porto – si legge in una nota – e, in ragione di tali funzioni istituzionali, la Guardia Costiera sarà impegnata in prima linea nelle attività di sorveglianza dell’Area Marina Protetta. In vista del periodo estivo, le operazioni di vigilanza e controllo all’interno dell’Area Marina Protetta, si intensificheranno mediante l’impiego di uomini e mezzi, navali e terrestri, al fine di tutelare l’ambiente marino da eventuali attività illecite, nel rispetto delle disposizioni regolamentari».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *