facebook

BACOLI/Cattivi odori e ammasso nero nel lago Fusaro, l’assessore all’Ambiente Landolfo rassicura i cittadini

La causa è l’aumento delle temperature. La popolazione era molto preoccupata

Zona dei canneti del lago e sponde limitrofe ricoperte da una patina ampia e spessa di alghe con puzza di acqua stagnante. Questa la situazione del Lago Fusaro dopo tanti giorni di caldo

Una serie di alghe verdi sono proliferate incontrollatamente e hanno reso il bacino vanvitelliano in gran parte inguardabile e, soprattutto per chi cammina sulle sponde, anche difficile da sopportare a livello olfattivo. Una situazione che i concittadini e gli amanti della passeggiata circumlacuale stanno riscontrando in questi giorni.

L’amministrazione, attraverso l’assessore all’Ambiente Fabio Landolfo, nella giornata di ieri ha contattato l’Arpac: “Già nella giornata di ieri abbiamo provveduto ad attivare tutti i canali a nostra disposizione. L’Arpac ( Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale – l’Ente regionale che ha il compito di occuparsi della protezione ambientale) da noi contattata, dopo un sopralluogo e le dovute analisi ci ha rassicurato che questo ammasso nero è stato formato da alghe in putrefazione per via del caldo” – ha dichiarato l’assessore Landolfo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *