facebook

BACOLI/L’opposizione chiede consiglio comunale permanente sulle minacce al Sindaco, il presidente Cucco: “Non c’è tempo, ci sono le ferie”

Arriva la risposta di Cucco dopo la richiesta di consiglio comunale permanente effettuata dal consigliere Carannante

La notizia delle minacce prima ad un dipendente comunale, poi al sindaco Josi Della ragione ha smosso anche l’opposizione, in particolar modo il gruppo di Forza Italia, Antonio Carannante e Gianluca Schiano. I due consiglieri di minoranza hanno chiesto al presidente del consiglio Mauro Cucco di indire immediatamente una conferenza tra i capigruppo consiliare “allo scopo di celebrare un Consiglio Comunale “`permanente“` sull’argomento “minacce al Sindaco”.

A questa richiesta il capo dell’assise comunale avrebbe risposto che non c’era tempo perchè doveva andare in ferie. Ecco quanto scrive su Facebook, il consigliere comunale di minoranza Antonio Carannante:

Dalla Sua risposta traspare, a mio avviso, poca sensibilità verso una problematica così importante che richiedeva la sua presenza, essendo la seconda carica istituzionale del Comune di Bacoli in ordine di rappresentanza. Forse la questione non ha attirato la sua attenzione perchè, data la sua giovane età, non ha mai vissuto in prima persona una esperienza simile, in cui lei o la sua famiglia siano stati oggetto di minacce ed in pericolo di vita. Lei non deve accontentare me, ma aveva ed ha il dovere istituzionale di intervenire fattivamente convocando una riunione Capigruppi per definire una data di svolgimento del consiglio comunale, al fine di manifestare piena solidarietà al primo cittadino con l’unanimità di tutte le forze politiche, così come prontamente fatto da altri enti e dall’amministrazione Schiano in passato per un evento analogo (anche se poi si è rivelato infondato). Lei ci ha privato di questo strumento.
Resto a sua disposizione, pur essendo un periodo di ferie come ha esplicitato nella sua email, per partecipare alla riunione dei capigruppi in qualsiasi data lei ritenga più opportuna convocarla, decisione che spetta prettamente a lei. Quando ho accettato la carica di consigliere comunale ero pienamente consapevole di dover essere al servizio della città in qualsiasi periodo dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *