facebook

BACOLI/Movida a Baia: inferno di traffico e parcheggio abusivo – FOTO

I residenti chiedono un intervento delle istituzioni

Baia è terra di nessuno. I ragazzi della movida selvaggia girano ogni sera fino all’alba fra il Porto di Baia e la piazza Alcide De Gasperi. Improvvisano feste, bevono, arrivano alle mani a volte. E quando qualche residente protesta per le continue illegalità che si perpetuano quasi ogni sera, possono accadere anche forme di violenze. Vere e proprie serate da incubo per residenti ed automobilisti della zona.

Tantissime – come dimostrano le foto a corredo del post – le auto incolonnate, ieri, sul porto di Baia e in via Lucullo. Sul porto di Baia c’è il festival del parcheggio abusivo e della camorra che incassa migliaia di euro nella completa indifferenza delle istituzioni ed a rischio e pericolo degli abitanti costretti a vivere in un inferno, dove non passano neppure i mezzi di soccorso né di emergenza. In via Lucullo, addirittura, un’auto è parcheggiata sul marciapiede dinanzi alle scale che portano all’arenile della Beata Venere, ostruendo l’accesso ai pedoni.

Una situazione paradossale, soprattutto se viene considerato che, di giorno, a dare fastidio alla viabilità, secondo le istituzioni, sono quelle poche barchette “parcheggiate” sulla banchina.

Festival del parcheggio abusivo. Non c’è spazio per il passaggio di un mezzo di soccorso
Auto in contro senso esce dal porto di Baia
Auto parcheggiata sul marciapiede delle scale che portano alla spiaggia della Beata Venere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *