Elezioni comunali: torna in pista Scotto di Luzio?

Mancano pochi mesi (per la precisione 3) alle prossime elezioni comunali del 26 maggio che chiameranno nuovamente gli elettori bacolesi alla scelta del nuovo sindaco.

Se, da un lato sono lanciatissimi i due gruppi della coalizione “Assieme” che vede Josi Gerardo Della Ragione come candidato sindaco, con a supporto i gruppi di Freebacoli e Diamo a Bacoli, non si hanno ancora annunci ufficiali per le coalizioni di centrodestra e centrosinistra.

La data che coincide con il turno di elezioni per il parlamento europeo 2019, sta portando i partiti a scendere in campo in maniera decisa.

Se nel centrodestra la decisione sembra ancora lontana con l’esponente di Fratelli d’Italia Nello Savoia, i rappresentanti di Forza Italia, Ermanno Schiano e Vincenzo Salviati e i reggenti della Lega Nord, che continuano a incontrarsi alla ricerca della quadra, sembra più chiara la situazione nel polo di centrosinistra. Ad oggi il favorito per la candidatura a primo cittadino sembra comunque essere il leader locale della Meloni.

Dalle parti della sede del Partito Democratico fanno sapere infatti che potrebbe essere il momento giusto per rilanciare un grande nome della politica bacolese del passato. Nientemeno che l’On. Giuseppe Scotto di Luzio. Scotto di Luzio che è stato deputato per Rifondazione Comunista nella legislatura dal 1994 al 1996, a Bacoli è stato Presidente del Centro Ittico Campano e più volte assessore comunale.

Il suo nome sembra il più forte tra i papabili alla poltrona nelle liste di centrosinistra. Resta da vedere quali liste lo accompagneranno. Ci sarà per lui lo stesso schieramento di forze che portò all’elezione (risultata poi vana) di Giovanni Picone due anni fa? Il PD lo sosterrà compatto o si dividerà come spesso accaduto in piccole correnti che non combattono per l’obiettivo comune?

E soprattutto gli elettori cosa ne penseranno?

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *