POLITICA/Bacoli verso l’elezione del nuovo sindaco: e se fosse una donna?

A Maggio si vota per le comunali. Fino ad oggi non c’è mai stato un candidato sindaco donna

Più pratiche, più organizzate, abituate a conciliare lavoro, famiglia e gestione della casa, in molti sono convinti che questo, per le donne, rappresenti una marcia in più rispetto agli uomini. Doti che potrebbero essere utili in politica? Chissà, visto che per aumentare la presenza del “gentil sesso” nelle amministrazioni pubbliche, è stata necessaria una legge sulla “parità di genere”. Sarà per questo che a Bacoli non c’è mai stato un sindaco donna.  Ma prima che la presenza delle donne venisse imposta da una legge, in Giunta c’era al massimo una donna, in genere scelta tra le più votate nelle liste a sostegno del sindaco.

Ma la ‘Città del Mito’ è pronta per un sindaco donna? O come spesso accade sono proprio le donne a non votare le donne? A guardare i numeri dell’ultimo Consiglio comunale sembrerebbe proprio di no, visto che, nonostante la legge consentisse di esprimere un voto doppio per due persone di sesso diverso nella stessa lista, in Consiglio comunale sedevano soltanto cinque donne  rispetto agli undici consiglieri maschi.

Ma in realtà, alla carica di sindaco di Bacoli non si è nemmeno mai candidata alcuna donna. Ma chissà che il 2019 non porti qualche novità. In tal senso sembrerebbe proprio che nelle stanze del Pd giri il nome di una donna. Staremo a vedere…

Enzo Lucci

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *