Task force dei vigili urbani di Bacoli per controllare auto e persone a piedi. A partire da Baia i caschi bianchi della Municipale stanno controllando anche i passeggeri degli autobus. Non si allenta, dunque, la morsa dei controlli dopo l’annuncio di ieri del primo cittadino Della Ragione di voler chiudere anche i tabacchi e le edicole ritenute non necessarie.

Ecco il post del sindaco:

La quarantena non è un gioco. Ve ne state rendendo conto. Durerà a lungo. Ci stiamo organizzando per conviverci. Ed aiutarvi. Ma per fare in modo che i vostri sacrifici non siano vanificati, oltre a potenziare i controlli in città, sto per adottare misure ancora più drastiche.

Devono restare aperti solo i negozi che vendono beni di prima necessità. Farmaci e alimenti. Basta. Nulla più. Ed anche per queste attività, va privilegiata la forma di vendita a domicilio. Organizziamoci. I lavori edili privati, fatti nelle case, mettono a rischio la salute dei lavoratori e degli inquilini. Devono fermarsi. Così come vanno chiusi i negozi annessi a questo settore. Vanno chiusi i tabaccai, anche le edicole. Si possono acquistare le sigarette dal distributore automatico, si possono leggere i giornali dal web. Più persone stanno a casa, e minori saranno i rischi di contagio. Dobbiamo fare presto. La situazione è critica, può diventare drammatica.

Per questo abbiamo attivato la rete della solidarietà. Per aiutare chi ha bisogno. Contattami in privato, per dare disponibilità. Siamo al vostro fianco.

“Uscite dentro”, ed andrà tutto bene.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here