Secondo il Presidente Cucco il Comune di Bacoli non dispone di un’aula idonea a garantire le distanze imposte per il Coronvirus

I cinque consiglieri d’opposizione del centrodestra (Nello Savoia, Amerigo Russo, Mario di Bonito, Antonio Carannante e Gianluca Schiano) hanno inviato una diffida al Prefetto di Napoli nei confronti del Presidente del Consiglio Comunale Mauro Cucco.

Secondo i componenti consiliari di Fratelli d’Italia e Forza Italia, non c’è alcuna motivazione per cui il Presidente Cucco debba rinviare la convocazione di un’assise comunale come la legge prevede, anche nei tempi di Coronavirus.

I consiglieri di minoranza reputano il comportamento del Presidente Cucco e del Segretario Generale Masella non conforme ai dispositivi che regolamentano il consiglio comunale, considerato che la stessa amministrazione ha convocato più volte riunioni di Giunta Comunale all’interno dell’aula ‘Tobia Massa’. I cinque consiglieri scrivono che nell’Ostrichina, considerate le stesse misure prese per la Giunta Comunale, sarebbe possibile effettuare l’assise comunale rispettano le distanze per legge imposte per il Coronavirus.

Qui potete leggere la diffida presentata al Prefetto dall’opposizione: LEGGI QUI

La nota dell’opposizione arriva, in ogni caso, dopo il diniego alla richiesta di convocazione del consiglio comunale da parte del Presidente Cucco. Il consigliere di FreeBacoli, nella sua nota di risposta, ha sottolineato l’impossibilità da parte del Comune di garantire l’idoneità sanitaria in alcun luogo comunale, in quanto il Comune non possiede un’aula che possa “isolare” ogni componente che partecipa al consiglio comunale. Cosa che è, invece, possibile nel Comune di Pozzuoli.

Qui potete leggere la nota di risposta da parte del Presidente Mauro Cucco: LEGGI QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here