Straordinaria scoperta a Baia di un nuovo mosaico sommerso policromo. E’ il secondo dopo quello detto “a cuori”. Entrambi sono unici al mondo

Il “mosaico della stanza accanto”: possiamo definirlo così l’ultima gioiello rinvenuto sui fondali di Baia Sommersa. E’ il secondo mosaico policromo, proprio di fianco al primo (  rinominato “a cuori”), ed unico reperto archeologico al mondo di questo genere. Ad annunciarlo è il Direttore del Parco Archeologico dei Campi Flegrei Fabio Pagano attraverso un post su Facebook sulla pagina ufficiale del Parco.

E’ il secondo mosaico policromo sommerso al mondo ( anche il primo è nell’Area Marina Protetta Baia). Tessere colorate formano esagoni al’interno dei quali sono rappresentati degli antichi scudi chiamati “pelte” . Questo secondo mosaico policromo insieme al primo immediatamente vicino, decorano i pavimenti di un settore marittimo della città sommersa di Baia all’interno della zona A. Il Parco Archeologico dei Campi Flegrei è pronto con un nuovo percorso di visita che sarà attivo per il mese di Luglio, subito dopo gli interventi di consolidamento e messa in sicurezza delle tessere che lo compongono.

La scoperta è da ricondurre alle ricerche che il Parco conduce da mesi insieme al suo staff subacqueo ed alla Naumacos Underwater Archaeology and Technology.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here