Davanti agli ospedali al collasso per l’ondata di ricoveri Covid e per la carenza di personale, i sindacati proclamano lo stato di agitazione di tutto il comparto sanità dell’Asl Napoli 2 Nord.  Ad aprire il vaso di Pandora della Sanità locale sono le segreterie sindacali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fp, Fial, Nursing e Rsa aziendale che hanno firmato un duro documento inviato agli organi di stampa e alle autorità governative.

Secondo le sigle sindacali “il tasso di contagio tra i dipendenti è alto e le strutture rischiano la chiusura”.

“Il sistema è ai limiti della sopravvivenza perchè oltre alla Pandemia non si riesce più a garantire la salute ai cittadine colpiti da altre patologie”, sostengono le segreterie dei sindacati.

“Tuttavia oltre a non essere stati presi in considerazione per un confronto, non conosciamo le future strategie aziendali, di fatto, esautorando il ruolo di tutela alle Organizzazioni Sindacali” – concludono i sindacati costretti, dunque, a proclamare lo Stato di agitazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here