Oggi finalmente il Presidente della Repubblica Mattarella ha firmato il DEF.  Tra le misure presenti,  la più attesa è sicuramente quella del condono fiscale o della pace fiscale come è stata ribatezzata dal governo gialloverde.

Le ultime notizie e gli ultimi rumors provenienti da ambienti vicini al governo parlano di 9 vie per accedere alla sanatoria fiscale

1 – Sarà possibile l’emersione fino a 100.000 (centomila) euro per periodo di imposta e comunque non oltre il 30% di quanto dichiarato. In sostanza sarà possibile dichiarare e sanare di fronte al fisco fino a centomila euro l’anno per gli anni ancora passibili di verifica fiscale.

2 – Sarà possibile aderire al condono anche per chi ha già ricevuto (prima dell’entrata in vigore del decreto) un verbale di contestazione da parte di agenzia delle entrate o guardia di finanza.

3 – La prima rata della dichiarazione integrativa dovrà essere pagata entro il 31/5/2019

4 – Gli avvisi di accertamento, di rettifica e liquidazione e gli atti di recupero notificati entro l’entrata in vigore del decreto saranno scontati delle sanzioni e degli interessi (ci saranno 30 giorni per aderire)

5 – Nasce la rottamazione ter. Sarà possibile sanare i carichi affidati all’agente della riscossione (ex equitalia) dal 2000 al 2017. SI potrà rateizzare il debito in 5 anni con un massimo di 10 rate scadenti il 31 luglio e il 30 novembre.

6 – Tutte le cartelle esattoriali afferenti agli anni dal 2000 al 2010 saranno automaticamente annullato se il loro valore comprensivo di interessi e sanzioni risulterà inferiore ai mille euro cadauna.

7 – Forte sconto su sanzioni e interessi per le cartelle doganali.

8 – Nelle liti ancora pendenti con l’Agenzia delle entrate sarà possibile chiudere il conto pagando il 50 percento del valore della lite in caso di vittoria al primo grado e pagando il 20% in caso di vittoria in appello.

9 – Le Associazioni sportive dilettantistiche e le società sportive dilettantistiche potranno sanare una o più dichiarazioni dei redditi relative a periodi di imposta per cui ancora non sono prescritti i termini di accertamento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here