Nella «bolla» del centro tecnico del Napoli sono arrivati gli ispettori della procura federale, e non è stata una giornata facile

Nella bolla del centro tecnico del Napoli sono arrivati gli ispettori della procura federale, e non è stata una giornata facile. Squadra al quinto tampone in nove giorni (tutti negativi tranne un ragazzo della Primavera), mentre medici e dirigenti sono stati messi sotto torchio per quattro ore dagli 007 della Figc. A Castelvolturno non si sono esauriti gli strascichi della gara mai giocata tra Juventus e Napoli.

Domande mirate, scrive l’edizione odierna del Corriere della Sera. Gli ispettori, erano in tre, non hanno tralasciato nulla: per quattro ore hanno acquisito atti e documenti, in particolare la corrispondenza tra il club e l’azienda sanitaria, sia quella avvenuta venerdì sera in seguito alla positività di Zielinski e poi di sabato, quando il Napoli scoperto il contagio di Elmas, ha ricevuto la disposizione di isolamento domiciliare della squadra e hanno annullato la trasferta di Torino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here