facebook
Home Attualità Coronavirus, la storia di Fausto: “il Tocilizumab di Ascierto mi ha salvato...

Coronavirus, la storia di Fausto: “il Tocilizumab di Ascierto mi ha salvato la vita”

0
695

Fausto ha dovuto indossare un casco pressurizzato, bloccato in letto per diversi giorni con il catetere. Poi la somministrazione del Tocilizumab del protocollo Ascierto. Che gli ha salvato la vita.

Tocilizumab Ascierto. È ormai noto a tutti che il Coronavirus può attaccare gravemente anche i più giovani atletici e in salute. A testimoniarlo è Fausto Russo, 38enne atleta di Minturno che ha lottato tra la vita e la morte, in terapia intensiva, all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Ha contratto il Covid-19 probabilmente perché a contatto con persone provenienti dal nord Italia. Fausto ha dovuto indossare un casco pressurizzato, bloccato in letto per diversi giorni con il catetere. Poi la somministrazione del Tocilizumab del protocollo Ascierto. Che gli ha salvato la vita.

Tocilizumab, grazie al Dottor Ascierto: migliorato nel giro di 48 del 60/70%

“Nel giro di quarantott’ore sono migliorato di circa il 60 – 70%. Posso solo ringraziare il dottore Ascierto per aver portato a conoscenza di tutti gli altri centri in Italia di questo farmaco e per aver guidato la sperimentazione perché si tratta di salvare vite umane, ringrazio anche tutto lo staff dell’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Io l’ho visto: di questo virus purtroppo si muore. Oggi ho ancora la mascherina vicino ma sto bene e so che non devo sforzarmi, il tampone ho detto che sono ancora positivo ma forse tra 3/4 giorni cambierà tutto e potranno dimettermi”. Così l’atleta Fausto Russo, come spiega anche il Corriere.it.

Tocilizumab Ascierto. È ormai noto a tutti che il Coronavirus può attaccare gravemente anche i più giovani atletici e in salute. A testimoniarlo è Fausto Russo, 38enne atleta di Minturno che ha lottato tra la vita e la morte, in terapia intensiva, all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Ha contratto il Covid-19 probabilmente perché a contatto con persone provenienti dal nord Italia. Fausto ha dovuto indossare un casco pressurizzato, bloccato in letto per diversi giorni con il catetere. Poi la somministrazione del Tocilizumab del protocollo Ascierto. Che gli ha salvato la vita.

Tocilizumab, grazie al Dottor Ascierto: migliorato nel giro di 48 del 60/70%

“Nel giro di quarantott’ore sono migliorato di circa il 60 – 70%. Posso solo ringraziare il dottore Ascierto per aver portato a conoscenza di tutti gli altri centri in Italia di questo farmaco e per aver guidato la sperimentazione perché si tratta di salvare vite umane, ringrazio anche tutto lo staff dell’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Io l’ho visto: di questo virus purtroppo si muore. Oggi ho ancora la mascherina vicino ma sto bene e so che non devo sforzarmi, il tampone ho detto che sono ancora positivo ma forse tra 3/4 giorni cambierà tutto e potranno dimettermi”. Così l’atleta Fausto Russo, come spiega anche il Corriere.it.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here