Confermata la condanna della Corte d’Appello di Napoli a 4 anni e 8 mesi inflitta all’agente di polizia postale Raffaele Piccolo, lo stalker del calciatore Fabio Quagliarella. La richiesta che era stata avanzata dal sostituto procuratore generale Stefania Buda è stata accolta.
La vicenda, per la prima volta, era stata raccontata dallo stesso calciatore, in una intervista, soltanto un anno fa, bensì gli accaduti risalgono a molto prima.
Finalmente i tifosi napoletani possono farsi una ragione della triste vicenda , nella quale Fabio Quagliarella fu costretto ad andare via da Napoli. Intanto spuntano altri soggetti vittime dello stesso stalker, tra cui il noto artista caprese, Guido Lembo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here