facebook
Home In Primo Piano TURISMO E CAMPI FLEGREI – Un matrimonio che s’ha da fare.

TURISMO E CAMPI FLEGREI – Un matrimonio che s’ha da fare.

0
143

Dall’ultima edizione della Bit di Milano tenutasi lo scorso febbraio, emerge un dato che fa ben sperare i tanti operatori del settore turistico che hanno scelto i Campi Flegrei come base per la loro attività.

 

Grazie a una serie di strategie condivise di respiro internazionale, infatti, la Campania ha visto un notevole incremento di turisti sia italiani che – soprattutto – stranieri. Un trend destinato a crescere ulteriormente, forte dell’incremento di collegamenti sia terrestri (su gomma e su rotaia) che marittimi e arei.

 

L’enorme ricchezza del patrimonio storico-culturale nonché paesaggistico ed enogastronomico custodito dalla nostra Terra sembra quindi avere finalmente lo spazio che merita.

 

Complice di questa crescita è anche l’impegno a livello locale nell’organizzazione di eventi che sappiano interessare e coinvolgere un pubblico sempre più ampio e “sconfinato”: già da tempo la zona tra Bacoli e Pozzuoli è diventata una tra le mete favorite da chi voglia rendere meraviglioso il “giorno più bello”. Non sono più solo gli autoctoni a scegliere di sposarsi qui: ammaliati dall’incredibile bellezza del golfo di Pozzuoli e delle insenature della costa misenate, affascinati dalle bellezze archeologiche sia terrestri che marine e deliziati da una cucina dai sapori unici e sopraffini, oggi i Campi Flegrei possono vantare anche un gran numero di coppie di stranieri che sceglie di convolare a nozze proprio in questi luoghi.

 

Ed è quindi da qui che si deve (ri)partire per quella ripresa economica e sociale che da tanto tempo si insegue. Perché non serve andare lontano per trovare fortuna: abbiamo una grande risorsa sotto i nostri piedi, e per farla fruttare dobbiamo solo smettere di calpestarla.

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here